DETTAGLIO

Intesa fra Confcooperative, Sindacati e Nettuno Multiservizi

Intesa fra Confcooperative, Sindacati e Nettuno Multiservizi Un accordo aziendale per l’assunzione degli stagionali: via libera ai rinnovi superati così i paletti del decreto dignità

Categorie: Dalle Cooperative Tags:

La contrattazione aziendale in Sicilia riesce a salvare l’occupazione degli stagionali nel settore della ristorazione dei trasporti marittimi. Un modo per superare i paletti imposti dal decreto dignità, che riduce il numero di mesi in cui è consentito assumere, rinnovare o proseguire contratti a tempo determinato.

Attraverso un’intesa raggiunta nei giorni scorsi al tavolo costituito a Palermo nella sede di Confcooperative Lavoro e Servizi Sicilia, i limiti del decreto sono stati superati. L’accordo sottoscritto prevede in primis al possibilità di assumere a tempo determinato da aprile a ottobre personale per far fronte ad un aumento del flusso stagionale ulteriori quattro mesi da utilizzare durante l’anno e, soprattutto, l’attivazione di un processo di stabilizzazione pari al quindici per cento.

Il documento sottoscritto, spiega l’associazione, non vuole annullare gli effetti normativi del decreto. Mira invece a garantire il mantenimento del livello del personale professionale e in condizione permissive del mercato, a creare sviluppo, garantendo una stabilizzazione occupazionale graduale. L’intesa è stata sottoscritta insieme a Filcams-CGIL, Fisascat-Cisl, Uiltucs, Uil Trasporti ed alla cooperativa Nettuno Multiservizi di Messina.

La richiesta è stata avanzata dalla stessa cooperativa, attraverso la propria sigla sindacale di riferimento, e quindi al Confcooperative, alle organizzazioni sindacali. Il consigliere nazionale di Confcooperative Lavoro e Servizi Alessandro De Stefano, spiega che questo tipo di accordo “salvaguarda l’attività imprenditoriale di cooperative sane e capaci di produrre occupazione, offrendo loro la possibilità di una deroga per sopperire al maggior afflusso stagionale degli utenti in determinati periodi dell’anno”. Tutelare quindi il periodo di maggior flusso produttivo della cooperativa, da aprile ad ottobre, attraverso l’impiego di risorse qualificate è stato il punto di partenza che ha portato all’intesa. “Si chiede di rendere possibili lo sviluppo occupazione e la stabilizzazione del personale qualificato su cui ha speso risorse la cooperativa” commenta il Presidente Regionale di Confcooperative Lavoro e Servizi Sicilia, Enzo Rindinella. “Un modello da percorrere per tutte le cooperative che rispondono a tali bisogni e possiedono requisiti oggettivi di sana imprenditorialità” secondo il Vice Presidente, Alessandro Schembari.

Nei mesi scorsi è stato scongiurato il rischio di circa duemila licenziamenti in Italia, scrive Confcooperative in un comunicato. È stata superata un’interpretazione estensiva della normativa, secondo cui sarebbe stata obbligatoria per la Nettuno Multiservizi la formazione di tutto il personale che svolge ini appalto servizi a bordo di navi. Una deduzione che ha ottenuto al termine di un complesso iter, la condivisione, anche attraverso Confitarma, organizzazione armatoriale di Confindustria, e del Ministero. (“SAPIZ”)

Tag:

ultimeNEWS

dalleCOOPERATIVE

tiSEGNALIAMO

ilCALENDARIO

«aprile 2024»
lunmarmergiovensabdom
25262728293031
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293012345