DETTAGLIO

Il Settore Costruzioni della Federazione su superbonus

Il Settore Costruzioni della Federazione su superbonus Riportiamo qui le agenzie di stampa che hanno ripreso l'intervento di Fabrizio Salomoni, coordinatore nazionale settore Costruzioni di Confcooperative Lavoro e Servizi, che ha commentato lo stop sul Superbonus e l'esito del confronto tra governo e imprese.

Categorie: Primo Piano,   Servizi, manutenzioni e costruzioni Tags:

ADN0255 7 ECO 0 ADN ECO NAZ - SUPERBONUS: CONFCOOPERATIVE, SBLOCCARE SUBITO CREDITI, FATTORE TEMPO FONDAMENTALE =
e poi revisione misura con proroga oltre 31/12

Roma, 24 feb. (Adnkronos) - «Il fattore tempo è fondamentale, si percepisce molta preoccupazione e incertezza per chi deve pianificare la propria attività. Il governo deve intervenire prioritariamente sui crediti bloccati e poi sulla revisione della misura. Il coinvolgimento delle associazioni di categoria è un fattore importante per rendere gli interventi attuabili e calzanti alle esigenze delle imprese. Abbiamo bisogno come secondo punto di una proroga per realizzare le
pratiche autorizzate oltre il 31/12/23 visto che le cessioni dei crediti sono di fatto bloccate, o molto rarefatte, da autunno dell'anno scorso». Lo dichiara Fabrizio Salomoni, coordinatore nazionale settore Costruzioni di Confcooperative Lavoro e Servizi, commentando lo stop sul Superbonus e l'esito del confronto tra governo e imprese. E su la strada da seguire sono chiare le indicazioni della cooperazione. «Il futuro dipende dalle scelte che verranno faranno
fatte nei prossimi tre mesi. Chiediamo di essere ascoltati in un confronto che auspichiamo aperto e leale. Tanti i nodi da sciogliere come il tema della riqualificazione del patrimonio pubblico e dell'edilizia agevolata e sovvenzionata (Iacp) che potrebbe rappresentare un naturale bacino in cui far confluire maestranze e imprese che via via diminuiranno i volumi di intervento sull'edilizia privata», conclude Salomoni.
(Mcc/Adnkronos)
ISSN 2465 - 1222
24-FEB-23 10:30
NNNN

***********************************
Superbonus, Confcooperative: sbloccare subito crediti Salomoni: E poi revisione della proroga oltre il 31 dicembre
Roma, 24 feb. (askanews) - «Il fattore tempo è fondamentale, si percepisce molta preoccupazione e incertezza per chi deve pianificare la propria attività. Il governo deve intervenire prioritariamente sui crediti bloccati e poi sulla revisione della misura. Il coinvolgimento delle associazioni di categoria è un fattore importante per rendere gli interventi attuabili e calzanti alle esigenze delle imprese. Abbiamo bisogno come secondo punto di una proroga per realizzare le pratiche autorizzate oltre il 31/12/23 visto che le cessioni dei crediti sono di fatto bloccate, o molto rarefatte, da autunno dell'anno scorso». Così Fabrizio Salomoni, coordinatore nazionale settore Costruzioni di Confcooperative Lavoro e Servizi commenta lo stop sul Superbonus e l'esito del confronto tra governo e imprese. E su la strada da seguire sono chiare le indicazioni della cooperazione. «Il futuro dipende dalle scelte che verranno
faranno fatte nei prossimi tre mesi. Chiediamo di essere ascoltati in un confronto che auspichiamo aperto e leale. Tanti i nodi da sciogliere come il tema della riqualificazione del patrimonio pubblico e dell'edilizia agevolata e sovvenzionata (IACP) che potrebbe rappresentare un naturale bacino in cui far confluire maestranze e imprese che via via diminuiranno i volumi di intervento sull'edilizia privata», conclude Salomoni.
BOL 20230224T122747Z
***********************************
NOTIZIE FLASH: 1/A EDIZIONE - L'ECONOMIA (7) =
ADN0634 7 FDG 0 ADN FDE NAZ
(Adnkronos) - Roma. «Il fattore tempo è fondamentale, si percepisce molta preoccupazione e incertezza per chi deve pianificare la propria attività. Il governo deve intervenire prioritariamente sui crediti bloccati e poi sulla revisione della misura. Il coinvolgimento delle associazioni di categoria è un fattore importante per rendere gli interventi attuabili e calzanti alle esigenze delle imprese. Abbiamo bisogno come secondo punto di una proroga per realizzare le pratiche autorizzate oltre il 31/12/23 visto che le cessioni dei crediti sono di fatto bloccate, o molto rarefatte, da autunno dell'anno scorso». Lo dichiara Fabrizio Salomoni, coordinatore nazionale settore Costruzioni di Confcooperative Lavoro e Servizi, commentando lo stop sul Superbonus e l'esito del confronto tra governo e imprese. (segue)
(Sec/Adnkronos)
ISSN 2465 - 1222
24-FEB-23 13:05
NNNN
***********************************

ZCZC3815/SXA XEF23055010605 R ECO S0A QBXB Superbonus: CONFCOOPERATIVE, il fattore tempo è fondamentale I crediti vanno sbloccati subito, poi la revisione della misura (ANSA) - ROMA, 24 FEB - "Il fattore tempo è fondamentale, si percepisce molta preoccupazione e incertezza per chi deve pianificare la propria attività. Il governo deve intervenire prioritariamente sui crediti bloccati e poi sulla revisione della misura". Così il coordinatore nazionale settore Costruzioni di CONFCOOPERATIVELavoro e Servizi, Fabrizio Salomoni, commenta lo stop sul Superbonus e l'esito del confronto tra governo e imprese, in una nota. "Il coinvolgimento delle associazioni di categoria - per Salomoni - è un fattore importante per rendere gli interventi attuabili e calzanti alle esigenze delle imprese. Abbiamo bisogno come secondo punto di una proroga per realizzare le pratiche autorizzate oltre il 31/12/23 visto che le cessioni dei crediti sono di fatto bloccate, o molto rarefatte, da autunno dell'anno scorso". "Il futuro dipende dalle scelte che verranno faranno fatte nei prossimi tre mesi" dice Salomoni che chiede confronto su nodi da sciogliere come la riqualificazione del patrimonio pubblico e dell'edilizia agevolata e sovvenzionata "che potrebbe rappresentare un naturale bacino in cui far confluire maestranze e imprese che via via diminuiranno i volumi di intervento sull'edilizia privata". (ANSA). Y19-CN 24-FEB-23 14:59 NNNN
Tag:

ultimeNEWS

dalleCOOPERATIVE

tiSEGNALIAMO

ilCALENDARIO

«febbraio 2024»
lunmarmergiovensabdom
2930311234
567891011
12131415161718
19202122232425
26272829123
45678910