DETTAGLIO

Al via tavolo permanente con Consip Unioncamere e Imprese

Al via tavolo permanente con Consip Unioncamere e Imprese Roma 28 Settembre: avviato da Consip  il Tavolo permanente di Confronto tra Consip ed Imprese.  Per Confcooperative presente il Presidente Massimo Stronati







Categorie: Primo Piano,   Sostenibilità ed ambiente,   Mobilità, trasporto e logistica Tags: cooperative,   appalti,   servizi,   imprese,   trasparenza,   gare,   Consip,   mercato elettronico,   Codice dei Contratti,   Tavolo,   Dialogo,   Agenda,   priorità,   Alleanza delle cooperative,   piano di lavoro,   forniture,   beni,   bandi,   spesa pubblica

«Garantire la più ampia partecipazione e coinvolgimento delle imprese, anche di piccola dimensione, nel mercato della domanda pubblica; definire ambiti e percorsi di innovazione su processi, prodotti e strumenti di acquisto per le amministrazioni pubbliche». Sono questi, come si legge in una nota congiunta, i principali obiettivi del “Supplier Board”, il tavolo permanente di confronto avviato da Consip, Unioncamere, Alleanza delle Cooperative, Confindustria e Rete Imprese Italia.

Alla prima riunione del tavolo, che si incontrerà con cadenza trimestrale, erano presenti i vertici Consip – il presidente Luigi Ferrara e l’ad, Luigi Marroni – il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, con il presidente di Piccola Industria, Alberto Baban, il presidente di Unioncamere, Ivan Lo Bello, e il presidente di CNA e R.ETE. Imprese Italia, Daniele Vaccarino. Per l’Alleanza delle Cooperative erano presenti Olga Pegoraro (presidente Agci Produzione e Lavoro), Massimo Stronati (presidente Federlavoro e Servizi di Confcooperative), Fabrizio Bolzoni (presidente Legacoop Servizi).

Massimo Stronati ha espresso apprezzamento per l'incontro e nel corso del suo intervento ha sottolineato la forte attenzione che Confcooperative rivolge al tema della riforma del Codice dei Contratti: oltre 10000 sono le cooperative associate alla Confederazione direttamente impegnate negli appalti. Il Presidente ha ricordato inoltre il contributo alla realizzazione del Nuovo Codice ed ha richiamato l'attenzione sull'importanza del rispetto di principi vitali per lo sviluppo e la sostenibilità delle imprese cooperative: la territorialità, le reti, i consorzi, le articolazioni di filiera.

Stronati non ha potuto non rilevare le criticità che in passato hanno determinato lungaggini e farraginosità. Infine si è detto fiducioso, nel nuovo corso avviato con la Riforma del Codice, ed ha sottolineato l'esigenza, sempre più forte, di un supporto in questa fase sia nei confronti delle imprese che nella formazione dei funzionari, quadri e dirigenti delle Amministrazioni Locali e Centrali nell'applicazione del codice.

Nel corso del primo incontro del tavolo sono stati definiti i temi del confronto, che saranno approfonditi anche da gruppi di lavoro operativi tra cui: possibili evoluzioni della normativa per facilitare la partecipazione delle imprese agli appalti pubblici; soluzioni innovative di prodotto e/o processo per contribuire alla digitalizzazione di imprese e amministrazioni; iniziative in grado di modificare – attraverso un’azione su domanda e offerta – i comportamenti di acquisto delle amministrazioni, creando nuove opportunità per le imprese e/o fornendo uno sbocco per beni e servizi innovativi; modelli di intervento e modalità operative per favorire l’aggregazione delle imprese nella partecipazione alle gare pubbliche.

 

 

ultimeNEWS

dalleCOOPERATIVE

tiSEGNALIAMO

ilCALENDARIO

«marzo 2024»
lunmarmergiovensabdom
26272829123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
1234567